La pasta Rummo alle lenticchie rosse e riso integrale

La pasta Rummo alle lenticchie rosse e riso integrale

Con la nascita del secondo figlio e il relativo arrivo del temutissimo svezzamento il problema del “cosa cucino stasera“ si è ripresentato: doppio e minaccioso.

La mia primogenita è il prototipo di bambina mangia patatine fritte, cotoletta e cioccolato.
Per questo  motivo sono sempre alla ricerca di soluzioni e trucchi per trovare delle alternative sane, valide per tutta la famiglia, come la pasta Rummo.

Molto spesso non ci riesco qualche volta si.
La pasta Rummo alle lenticchie rosse e riso integrale è stata una fantastica scoperta.

I motivo per provare questo tipo di pasta sono tre:

  1. La pasta Rummo è buona: non scuoce e ha un ottima consistenza.
  2. È sana: le lenticchie apportano soprattutto proteine e fibre. In questo caso essendo composta anche da riso integrale ha anche una quota di carboidrati “buoni” . Basterà dunque un sugo semplice di pomodoro o verdure e avrete un piatto completo dal punto di vista nutrizionale.
  3. Puoi fregare i tuoi figli tranquillamente, portando in tavola un’alternativa alla solita pasta e fare in modo che mangino i legumi, senza che neppure se ne accorgano.

 

La Rummo ha prodotto inoltre un altro tipo di pasta ai legumi: Ceci di Toscana e Riso integrale

 

Vuoi una ricetta facile ma buona, ti consiglio questa

Pesto di pistacchi, pomodori secchi e bottarga

Pesto di pistacchi, pomodori secchi e bottarga

Non sono una cuoca in grado di inventare le ricette, che sia messo agli atti.
Seguo molti cuochi e food blogger ma questa ricetta davvero non ricordo da dove è’ sbucata.

Detto questo il pesto di pistacchi, pomodori secchi e bottarga è una ricetta facile, gustosa, che vede come protagonista uno dei miei ingredienti preferiti, anche prodotto di eccellenza della Sardegna, la bottarga di Muggine.

Ingredienti per il pesto di pistacchi, pomodori, bottarga:

  • Spaghetti: io sceglierei spaghettoni trafilati al bronzo, ma insomma va bene anche pasta corta rigata
  • Bottarga di muggine: meglio quella essiccata da spelare e frullare nel minipimer, la preferisco a quella in polvere. Direi che metà può bastare
  • Pistacchi: 200 gr, se li trovate sgusciati meglio, se no vi tocca lasciarli in ammollo e sgusciarli, cercando di non mangiarli tutti.
  • Pomodori secchi: 4-5 grandi di quelli sotto’olio.
  • Olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Prendi i pomodori secchi, i pistacchi sgusciati, ficcali nel minipimer  e frulla aggiungendo o diminuendo l’olio e gli ingredienti a seconda dei gusti.
Durante la cottura della pasta usate un po’ di acqua di cottura per sciogliere il pesto e aggiungere come ultimo tocco la bottarga a crudo.

Finito.

No non sono una food blogger ma vi assicuro che questo pesto di pistacchi, pomodori, bottarga merita 🙂

Se vuoi scoprire il barbatrucco per far mangiare i legumi ai bambini più ostinati dai un’occhiata qui

Pin It on Pinterest